Come Pulire la Moka: Rimedi Naturali ed Efficaci

Leggi l'approfondimento del Corriere delle Dame con i consigli pratici per pulire la moka con prodotti naturali e non inquinanti. Un piccolo vademecum semplice e molto utile per tenere la macchinetta pulita e avere sempre un buon caffé.



Come Pulire la Moka: Rimedi Naturali ed Efficaci

Al risveglio, durante le pause nel corso della giornata, nel pomeriggio - e spesso anche la sera - in molti si concedono un caffè con la classica moka, la macchinetta del caffé che ha fatto storia e resiste al tempo nonostante il sopravvento delle nuove macchine a cialde. Se utilizzi quotidianamente la caffettiera, però, non basta sciacquarla sotto l’acqua corrente: ogni tanto è necessario effettuare una piccola manutenzione, importante per pulirla a fondo e nel modo corretto. Per fare questo ti consigliamo di non utilizzare prodotti chimici o il tradizionale sapone per i piatti, altrimenti potresti alterare l'aroma dei caffé che andrai a fare. 

Per riuscire a pulire la moka in modo corretto e senza ricorrere a sostanze chimiche è possibile utilizzare dei prodotti completamente naturali, che permettono di mantenere inalterato il sapore del caffè. Quest’attenzione va rivolta particolarmente alla parte interna della macchinetta, quella che contiene l'acqua e che può inficiare maggiormente sul sapore del caffè. Per quanto riguarda, invece, la parte esterna della moka, puoi usare rimedi naturali (o eventualmente anche prodotti tradizionali) senza  pregiudicare la lucentezza e senza rigare la superficie. Dopo aver visto come pulire la lavatrice, vediamo ora insieme come pulire la caffettiera moka, sia nella zona interna sia esterna.

Come pulire con rimedi naturali la moka nella zona esterna

Come accennato, la zona esterna della moka non prevede delle attenzioni specifiche, perché non va mai a contatto con la bevanda. Per riuscire a pulire adeguatamente questa parte è necessario, innanzi tutto, preparare una miscela naturale che puoi realizzare con dell’aceto di vino bianco e un po’ di sale grosso in aggiunta a dell'acqua calda. Fatto questo, immergi una spugnetta pulita in questa miscela, strizzala leggermente e usala per rimuovere la sporcizia che si è accumulata sulla moka. In particolare le piccole bruciature di caffé fuoriuscito e rimasto incrostato sulla superficie. La zona inferiore è quella a cui dedicare maggiore attenzione, perché solitamente si annerisce più facilmente a causa della vicinanza con la fiamma. Se - dopo aver strofinato la tua spugnetta - noti che la zona è ancora annerita, puoi utilizzare direttamente dell'aceto di vino bianco passandolo con un vecchio spazzolino da denti; in questo modo riuscirai a togleire anche le incrostazioni più ostinate. 

Rimedi naturali per pulire i filtri e il serbatoio della moka

Se non esegui una corretta manutenzione del serbatoio e del filtro, è possibile che il caffè cambi il suo sapore o non esca correttamente dalla macchinetta. Per questo motivo, almeno una volta ogni due settimane o al massimo una volta al mese, è necessario rimuovere il calcare accumulato in questi pezzi. Le zone che vengono a contatto con l’acqua sono quelle maggiormente intaccate dal calcare e - per riuscire ad eliminarlo - è opportuno effettuare una pulizia approfondita con l’aceto e il bicarbonato. Riempi il serbatoio della moka con acqua, aceto e bicarbonato e poi mettila sul fuoco come se dovessi preparare un caffé. Una volta che avrai messo a bollire questa miscela, vedrai salire l’acqua bollente che porterà via tutto il calcare. A questo punto, potrai buttare l’acqua sporca e passare un panno asciutto per detergere e asciugare il serbatoio. Terminata l'operazione di pulizia, prima di ricominciare a utilizzare normalmente la caffettiera, prepara un caffé che butterai via con un solo cucchiaino di caffè. Dopo questa procedura potrai finalmente tornare a preparare il tuo espresso.

Rimedi naturali per pulire una moka inutilizzata

Nello scaffale hai una moka che non utilizzi da tanto tempo? Succede spesso con le macchinette di grandi dimensioni che si usano solo in caso di grandi pranzi o cene con amici e parenti. Niente paura! Se desideri pulire una moka da più di due mesi, prima di poterla riutilizzare, dovrai svolgere un’accurata operazione di pulizia. Per prima cosa, unisci dell’acqua calda e del sale grosso, poi aggiungi un po’ di sapone di Marsiglia, che ti servirà per pulire solo la zona esterna della caffettiera.
Per il contenitore dell'acqua, invece, e per tutti i componenti interni della caffettiera prendi una spugnetta e imbevila con acqua calda e aceto, quindi puliscila a fondo. Dopo aver terminato questa operazione, riempi il serbatoio con dell'acqua e aggiungi due prese di sale fino, metti la macchinetta sul fuoco e attendi che arrivi a bollore. Fatto questo, svuota tutto e procedi con la preparazione di 3/4 caffé leggeri, che poi butterai via, quindi potrai ricominciare a preparare il tuo espresso. Facendo qualche caffè a vuoto, la macchinetta si impregnerà di nuovo del prezioso aroma e la tua moka tornerà come nuova!

                                                                       Leggi tutti gli articoli della sezione Fai da Te del Corriere delle Dame!

Mariagrazia Roversi

Mariagrazia Roversi

Nata e cresciuta a Brescia, è laurata in Giurisprudenza. La legge è la sua prima passione, ma quando non si occupa di studio e lavoro si tuffa nei libri, nel disegno e nel mondo dei cavalli. La scrittura è la sua coperta di Linus: la fa stare semplicemente bene. Non potrebbe mai vivere senza le buone compagnie: trovarsi intorno ad un tavolo con gli amici, davanti a una bottiglia di vino, è uno dei suoi passatempi preferiti per rilassarsi.

Potrebbero interessanti anche
Coltivare le Ortensie

Fai da te

Coltivare le Ortensie

La Redazione
  • Erika Di Cosimo
  • Verdiana Amorosi
  • Mariagrazia Roversi
  • Angela Agresta
  • Cristina Vinci
  • Madame de Stael