Tendenze Arredamento 2019: Stili e Consigli Pratici per Arredare

Scopri subito le tendenze di arredamento del 2019: sul Corrieredelledame.it trovi colori, stili e complementi di design e arredo per impreziosire la tua casa!



Tendenze Arredamento 2019: Stili e Consigli - CorriereDelleDame

Le tendenze di arredamento per il 2019

Prevalentemente minimalista! Secondo gli esperti del settore, il trend è già iniziato nel 2018, ma - come vedremo in seguito - la tendenza dell'anno in corso lascia spazio anche ad altre soluzioni meno basiche. Quali sono, quindi, gli elementi chiave che caratterizzano lo stile di questo 2019 nel mondo dell’arredo? Gli ambienti sono accoglienti ma essenziali, le forme piuttosto squadrate e i motivi geometrici.

Sono i tessuti a farla da padrone: unico elemento con cui ci si può lasciare andare a qualche frivolezza.
I divani sono morbidi e comodi, costruiti per essere prima di tutto confortevoli e non solamente belli esteticamente. Nei divani - pratici ed ergonomici - sono previsti dei vani contenitori al disotto della seduta, in cui possono essere facilmente riposti cuscini, coperte ed altri oggetti: un’ottima soluzione soprattutto per appartamenti che non hanno a disposizione grandi spazi. I cuscini? Sono grandi e variopinti, in modo da contrastare l’essenzialità di tutto il resto.


Ma la vera differenza la fanno i piccoli tavolini da sistemare davanti al divano! I designer si sono sbizzarriti creando tantissime tipologie differenti: varie forme, colori e dimensioni, posizionati di fronte o decentrati rispetto al divano: riescono a fare dei risultati veramente notevoli i termini di arredo e design! Il televisore e/o l’impianto hi-fi sono collegati a casse acustiche, in modo da creare un ambiente coinvolgente e sempre caldo.

Ma qual è la gamma dei colori per l’arredamento del 2019?

Contrariamente all’anno scorso, in cui impazzavano i colori pastello, nel 2019 i colori delle tappezzerie sono più brillanti e decisi.
Il rosso, il giallo limone, il blu elettrico e il verde scuro quest’anno vanno per la maggiore e sono proprio questi colori - che caratterizzano soprattutto cucini e divani - a contrastare il minimalismo degli arredi di base. Un altro accostamento molto in voga quest’anno è l’intramontabile bianco e nero, ma con aggiunta di elementi color senape per movimentarne l’abbinamento.

Quali le vere novità proposte dai designer nel mondo dell’arredo?

Oltre al nuovo trend di sistemare davanti al divano del salotto molteplici tavolini, diversi tra loro per forma e colore, un’altra nuova tendenza è rappresentata dalla presenza del vetro in molti mobili e complementi di arredo. Questa new entry tra le nuove tendenze conferisce al design del 2019 una leggera sfumatura vintage, che ci riporta agli anni 50-70. Con un gusto un po’ retrò - associato ai colori di tendenza – questi oggetti e arredi catturano l’attenzione e assicurano un bell’equilibrio d’insieme.
Ma nel 2019 resiste anche l’etnico, con i suoi motivi esotici che rievocano piante e animali selvaggi. Per i tappeti - ad esempio - abbiamo ancora disegni zebrati, maculati, leopardati, che imprimono un’atmosfera di avvolgente calore.  
Ma le sorprese del 2019 non finiscono qui, oltre al design essenziale, all’etnico e al vintage anni 50-70, fa capolino anche lo stile nordico, anche grazie alla diffusione della moda Hygge.

Vincono gli arredi molto minimalisti, ma con complementi di arredo che spezzano la sobrietà e apportano una nota di eleganza quali, lampadari con cromature dorate o tavolini e piccoli mobili portaoggetti argentati. Fra le varie fogge per i complementi di arredo si sta facendo strada il “rosa metallizzato”: cornici, lampade da tavolo ed altra oggettistica realizzata in rosa metallizzato hanno già conquistato il cuore di un notevole numero di persone, che hanno deciso di rinnovare l’arredamento.


La scelta è sicuramente variegata e nulla vieta di contaminare uno stile con un altro; se fatto con buon gusto i risultati possono essere eccellenti. Irrompere in un soggiorno minimalista con un piccolo mobile più sofisticato, ad esempio, ne accrescerà il colpo d’occhio e renderà l’ambiente meno monotono.
Così come per gli ambienti realizzati in stile anni 50-70, è possibile spezzare la monotonia generale con qualche angolino in stile nordico.
I contrasti - se effettuati con buon senso e cura per l’estetica - possono dare effetti straordinariamente interessanti.

La vera rivoluzione di quest’anno sta nel ritorno della carta da parati!

Molto in voga negli anni 60-70, era completamente finita nel dimenticatoio, ma - grazie alle nuove soluzioni e i nuovi materiali - stilisti e designer del settore sono stati spinti a riprendere in considerazione questo elemento d’arredo, che oggi offre infinite soluzioni: la carta da parati rivisitata in chiave moderna. Molto apprezzate le stampe panoramiche, che rivestono le pareti ed il soffitto e con cui è possibile ottenere sia l’effetto della profondità che della larghezza, con il risultato di ingrandire una stanza.

Anche lo stile trompe l’oeil, il jungle e il floreale vintage sono di gran moda. Con una carta appropriata è possibile caratterizzare una angolino anonimo o dare risalto ad un ambiente, delimitare uno spazio o molto più semplicemente rendere più caldo ed accogliente un interno. Briglia sciolte alla fantasia, quindi, con la raccomandazione di non esagerare con le scelte estreme, di tenere conto degli abbinamenti dei colori e, visto che queste carte da parati particolari sono abbastanza costose, di scegliere motivi che non stanchino troppo nel tempo.

Angela Agresta

Angela Agresta

È nata a Marina di Catanzaro, adora il mare e si è sempre chiesta: perché vivo in collina? Alla nascita della sua seconda bimba “ha smesso di lavorare” per fare la mamma a tempo pieno. Quando sono diventate due splendide donne, ha iniziato a dedicarsi a tutto ciò che le era sempre piaciuto, ma per cui non aveva mai avuto abbastanza tempo. Ha imparato a realizzare splendidi oggetti con la tecnica dell’invetriatura Tiffany, ha frequentato un corso di giardinaggio, uno di pasticceria professionale e uno di fotografia. Il risultato? Da come il suo giardino si inonda di colori in ogni stagione, da quanto sono apprezzati i suoi dolci e le foto con cui spesso immortala tutto… ritiene di non aver seminato sul cemento armato! La sua ultima passione è il Tai Chi, una meravigliosa disciplina orientale di cui avrà modo di parlare in queste pagine.

Potrebbero interessanti anche
La Redazione
  • Erika Di Cosimo
  • Verdiana Amorosi
  • Mariagrazia Roversi
  • Angela Agresta
  • Cristina Vinci
  • Autore 4