Thai Chi Chuan: Cos'è, come Funziona e Benefici

Che cosa è il Tai Chi Chuan e quali sono i suoi benefici? Scopriamo insieme perché le persone che la praticano da anni sono longevi e in ottima salute.



Thai Chi Chuan: Cos'è, come Funziona e Benefici

Significato delle parole Tai Chi Chuan e suoi principi base

Il Tai Chi Chuan è un’antichissima disciplina orientale messa a punto, secondo un’antica credenza, da Chang San Feng, un monaco taoista che divenne per questo una figura mitica. La leggenda narra che l’idea di creare questo tipo di lotta marziale gli fu suggerita dalla natura, quando ebbe modo di assistere ad un combattimento fra una gru, che attaccava, e un serpente, che con mosse sinuose, morbide, lente e costantemente circolari, riusciva ad eludere gli attacchi, per poi avere la meglio con un solo slancio fulmineo.

Applicando questi principi all’arte marziali nacque il Tai Chi Chuan che non è solamente un combattimento far due avversari ma anche un modo per ottenere una grande connessione fra spirito e corpo.
 
Il significato letterario delle parole è: Boxe (Chuan) della suprema (Tai) polarità (Chi), ed è basato sulle leggi che regolano l’interconnessione e l’alternarsi dei due concetti base dell’universo: lo Yin e  lo Yang, principio negativo femminile il primo, principio positivo maschile il secondo;  allo Yin e allo Yang non è attribuibile alcun significato moralmente identificabile con buono-cattivo, ma devono essere considerati solamente due elementi complementari non in competizione. Lo scopo principale del Tai Chi Chuan è proprio  quello di raggiungere l’armonia fra i due elementi, attraverso la quale è possibile ottenere un perfetto equilibrio psicofisico. Famoso in tutta la Cina, fin  dalla fine dell’Ottocento, oggi il Tai Chi Chuan è praticato da milioni di cinesi di tutte le età.

Come prima cosa è bene specificare che esistono cinque stili diversi di Tai Chi Chuan:

Stile Ch’en

È  il più antico e si suddivide a sua volta in “vecchio” e  “nuovo” , il vecchio, molto più complicato, fu modificato in favore del nuovo per renderlo più fruibile e popolare. È caratterizzato da movimenti rapidi e duri che si alternano a movimenti lenti e morbidi.

Stile Yang

È sicuramente il più diffuso, preferisce movimenti morbidi e continui che, applicati però alla lotta marziale, diventano vigorosi e rapidi.

Stile Wu (Wu Yu Hsiang)

Prevede movimenti di ampiezza ridotta.

Stile Wu (Wu Chien Chuan)


Da non confondere con il precedente, anche se la traslitterazione è uguale, gli ideogrammi che contraddistinguono i due stili sono diversi. È uno stile caratterizzato da una postura molto inclinata in avanti e da movimenti di ampiezza media.

Stile Sun

Caratterizzato da posizioni piccole e movimenti agili e veloci. Tutti e cinque i nomi derivano dai maestri che li hanno messi a punto.


Che cosa è il Tai Chi Chuan e qual è il suo principale scopo

È annoverato fra le principali arti marziali e non prevede l’uso della potenza muscolare. In questa disciplina  è possibile ottenere il massimo dell’efficacia  senza usare la forza bruta, utilizzando l’energia dell’avversario a suo discapito. Vincere senza combattere insomma, un’arte di difesa e non di offesa, quindi un’arte di pace. Ma, in effetti, esso è molto di più di un’arte marziale, può essere praticata infatti anche sotto forma di ginnastica dolce: una sorta di meditazione dinamica, eseguita con movimenti molto lenti ed esercizi di respirazione profonda. La finalità principale, in questo caso, è di stimolare e potenziare l’energia vitale presente in ognuno di noi. Con il Tai Chi Chuan meditativo si arriva ad unire l’energia dell’essere umano con quella del cosmo, unificando quindi lo spirito dell’uomo con quello divino.
Da qualche tempo anche in Occidente è sempre più crescente il bisogno di spiritualità, questo ha consentito a questa meravigliosa disciplina di travalicare i confini orientali e di diffondersi a macchia d’olio.

Ma in che consiste praticamente questa disciplina?

Per ottenere un perfetto equilibrio tra fisico e mente è necessario che, all’interno del nostro corpo, la nostra energia vitale possa fluire liberamente, senza incontrare blocchi che provocano disarmonie. A questo scopo, fra i primi esercizi che ci vengono insegnati, c’è la tecnica di respirazione che permette di aprire i canali energetici attraverso i quali l’energia scorre.

Una volta appresa la tecnica di respirazione passiamo all’esecuzione di esercizi che servono per sbloccare le “tre grandi porte” ovvero spalle, vita, anche, condizione essenziale per permettere alla nostra energia di circolare liberamente al nostro interno. A tale scopo ci verrà insegnato ad assumere una corretta postura, e una giusta alternanza  di estensione e rilassamento dei muscoli.
Nel caso del Tai Chi Chuan praticato sotto forma di ginnastica dolce, vengono mimati i movimenti di un combattimento contro un avversario immaginario, con la stessa postura rispetto a quella tenuta in un combattimento vero, eseguiti allo stesso modo facendo circolare dentro di noi la nostra energia interna attraverso il pensiero,  ma realizzati molto più lentamente e senza interruzioni. Sono movimenti fluidi, sinuosi, eseguiti in una sequenza alternata di una  posizione Yin e di una Yang dove nella prima si inspira e nella seconda si espira; l’insieme di questi movimenti è identificato col nome di “Forma”. Il risultato è una specie di danza armoniosa dove i muscoli si rilassano, il corpo diventa più agile.

Benefici e controindicazioni del Tai Chi Chuan

Il T’ai Chi Chuan è una disciplina che può essere praticata a tutte le età, per tutta la vita e  non si conoscono controindicazioni.  
Praticandolo impariamo a respirare più profondamente con un conseguente aumento dell’ossigenazione del sangue che va a beneficio di tutti gli organi interni compreso il cervello. Con una presenza maggiore di ossigeno diminuisce  l’anidrite carbonica all’interno del nostro corpo, il muscolo cardiaco viene nutrito meglio, migliora il funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio.


Rilassiamo i muscoli, ciò consente di alleviare  dolori alle spalle e alla schiena; allunghiamo i tendini, miglioriamo la capacità di concentrazione, alleniamo la memoria perché costretti a ricordare una lunga sequenza di passi e di movimenti delle mani e delle braccia coordinati fra loro.
Praticare questa disciplina può aiutarci anche a livello psicologico in quanto il suo scopo primario è il raggiungimento dell’equilibrio  fra corpo, mente e spirito; questo infonde una graduale ma crescente apertura nei confronti del mondo esterno e verso gli altri. Cosa da non sottovalutare, aiuta notevolmente a ridurre lo stress e l’ansia, che purtroppo spesso sono fonte di disagio e rendono la vita alquanto problematica. È stato notato inoltre che, proprio in virtù della aumentata tranquillità, molti praticanti di questa disciplina abbiano trovato meno difficoltà a seguire delle diete ipocaloriche per perdere peso.

Il Tai Chi Chuan paragonabile all’agopuntura

Per la medicina tradizionale cinese le malattie insorgono a causa dei blocchi energetici che avvengono nel nostro organismo, alla stessa stregua dell’agopuntura il Tai Chi Chuan, con le movenze flessuose e morbide, aiuta a rendere più libere le articolazioni, rimuovendo quindi i blocchi energetici.

L’importanza del maestro

Il maestro di Tai chi Chuan è una figura molto carismatica la cui esperienza è frutto di anni e anni di lavoro intenso su stesso. Quasi sempre pratica la meditazione alla ricerca dell’ equilibrio tra il corpo e la spiritualità ed è quindi ovvio che egli non si limiti al solo insegnamento delle posizioni del corpo nello spazi. Oltre agli esercizi mirati, alla tecnica di respirazione, alla giusta postura, ci trasmette la curiosità di conoscerci nel profondo, sperimentando i nostri limiti. Un bravo maestro è in grado di indurci a crescere gradualmente, lezione dopo lezione, migliorandoci, infondendoci la consapevolezza che con la mente e la volontà è possibile raggiungere risultati impensabili. La bravura di un maestro è direttamente proporzionale alla sua capacità di assolvere ad uno dei principi fondamentali  del Tai Chi Chuan: renderci consapevoli della nostra energia, della sua potenzialità e a come usarla al meglio per migliorare la nostra vita.


La salute e la longevità secondo il Tai Chi Chuan

La filosofia del Tai Chi Chuan è molto semplice: la salute e la longevità si ottengono solamente se il corpo viene curato con attenzione per tutta la vita, chiaro quindi che questi due obiettivi debbano essere perseguiti fin da giovanissimi.
L’insegnamento dei maestri è racchiuso in tre parole: disciplina, perseveranza, pazienza. Tre doti che in Occidente fanno fatica ad occupare il posto che meritano, ma che, pian piano, stanno facendo breccia nel nostro quotidiano anche grazie all’interesse sempre più crescente nei confronti delle discipline e filosofie orientali.

In definitiva il Tai Chi Chuan ci aiuta a conoscerci meglio, condizione fondamentale per prenderci cura di noi stessi con maggior consapevolezza. Attraverso la sua pratica  troviamo il giusto equilibrio fra mente, corpo e spirito,  presupposto indispensabile per aprire il nostro cuore agli altri, eliminare le disarmonie che albergano in noi e vivere in serenità.

Angela Agresta

Angela Agresta

È nata a Marina di Catanzaro, adora il mare e si è sempre chiesta: perché vivo in collina? Alla nascita della sua seconda bimba “ha smesso di lavorare” per fare la mamma a tempo pieno. Quando sono diventate due splendide donne, ha iniziato a dedicarsi a tutto ciò che le era sempre piaciuto, ma per cui non aveva mai avuto abbastanza tempo. Ha imparato a realizzare splendidi oggetti con la tecnica dell’invetriatura Tiffany, ha frequentato un corso di giardinaggio, uno di pasticceria professionale e uno di fotografia. Il risultato? Da come il suo giardino si inonda di colori in ogni stagione, da quanto sono apprezzati i suoi dolci e le foto con cui spesso immortala tutto… ritiene di non aver seminato sul cemento armato! La sua ultima passione è il Tai Chi, una meravigliosa disciplina orientale di cui avrà modo di parlare in queste pagine.

Potrebbero interessanti anche
La Redazione
  • Erika Di Cosimo
  • Verdiana Amorosi
  • Mariagrazia Roversi
  • Angela Agresta
  • Cristina Vinci
  • Madame de Stael