Come arredare il salotto? Consigli e Trucchi

Scopri come arredare il tuo salotto senza troppi sforzi: ecco alcuni consigli pratici e piccoli trucchi per scegliere cosa mettere nel tuo salotto e cosa evitare.



Come Arredare il Salotto? Consigli e Trucchi | Corriere delle Dame

Il salotto è sicuramente il biglietto da visita di ogni casa. Si tratta di un ambiente focale di tutta l'abitazione, che viene sfruttato sia in compagnia degli ospiti che da soli o in famiglia. A differenza del passato, oggi il soggiorno è la zona in cui si trascorre la maggior parte del proprio tempo in casa ed è per questo che in questo ambiente stile e funzionalità devono trovare il perfetto punto di incontro. Ecco perché l’arredo del salotto richiede un’attenzione particolare: la cura degli spazi, la scelta dei mobili e degli oggetti, l’illuminazione, tutto deve essere studiato per creare una zona armoniosa che possa offrire un’atmosfera ospitale e confortevole.  

Da dove partire per arredare il soggiorno

Prima di tutto, per arredare il salotto è necessario fare alcune considerazioni:

1.    Come vuoi vivere il salotto? Preferisci uno spazio relax, dove guardare la tv, leggere un libro, giocare con i bambini, oppure è soltanto un posto dove far accomodare i tuoi ospiti?
2.    Quali sono le dimensioni reali del tuo soggiorno? Affinché una stanza sia arredata adeguatamente, è fondamentale tener conto della grandezza dell’ambiente, delle misure delle pareti che dovranno ospitare mobili e oggetti. Ecco perché disegnare una piantina del soggiorno può rivelarsi utile a realizzare una stanza armonica e dinamica, evitando di inserire troppi mobili che potrebbero dare un senso di soffocamento.
3.    Qual è lo stile che preferisci per il tuo salotto? Lo stile dell’arredamento dice molto sulla tua personalità. Inoltre, sarebbe opportuno non farti influenzare da mode passeggere, per non rischiare di ritrovarti mobili da voler cambiare dopo poco tempo o un soggiorno che risulta pesante e noioso o, peggio ancora, uno stile che si discosta completamente dal resto della casa.

Una volta esaminati questi tre punti e avendo ben chiare le risposte, ecco alcuni consigli pratici per progettare il tuo salotto.

Arredare il salotto: il colore delle pareti

Partendo dalle dimensioni del salotto e dalla luminosità dello stesso, è possibile subito scegliere il colore delle pareti. Di solito, la scelta deve tener conto anche di tutti gli altri elementi che saranno presenti all’interno del soggiorno, come il divano, il tavolo, il pavimento, gli infissi, ecc. Tuttavia, se non hai le idee chiare su tutti gli elementi che popoleranno il soggiorno, il bianco può essere un asso nella manica, in quanto rende gli spazi visivamente più ampi ed è versatile, adattandosi a qualsiasi tipo di stile.

Ma se vuoi osare con colori dalle cromature audaci, puoi provare il colore su una piccola porzione di parete e guardare come cambia in base alla luminosità della stanza nelle diverse ore del giorno. Altra soluzione, molto in voga negli ultimi anni, è la carta da parati che può occupare una sola parete, normalmente quella che si vuole mettere in risalto, o l’intero perimetro. Ce ne sono di diverse texture, di diversi colori e fantasie, non resta altro che scegliere quella che fa al caso proprio ricordandosi sempre che i colori scuri tenderanno a ridurre visivamente gli spazi e a scurire la stanza.

Quale divano scegliere per il proprio soggiorno

Nel salotto, soprattutto quando si è in presenza di un open space (dove convivono soggiorno e cucina o anche più ambienti diversi), può essere utile dividere gli spazi utilizzando elementi di arredo, senza però dimenticare di scegliere un unico stile, in modo che sia tutto lineare. Un aiuto arriva sicuramente da un oggetto protagonista del salone, il divano. Posizionato di fronte alla parete attrezzata, collocata di solito sul muro più lungo della stanza, il divano può essere utile per dividere la zona relax dalla zona pranzo/cucina.

Tuttavia, soprattutto per la scelta del divano, è fondamentale considerare le dimensioni della stanza e optare per un divano proporzionato a esse. Quindi, no a modelli ingombranti che non permettono di aggiungere poltrone o un tavolino basso come piano di appoggio. I divani componibili sono certamente una valida scelta: si adattano a diverse esigenze configurandosi in maniera personalizzata nelle più svariate situazioni. Ovviamente, i principi cardine per la scelta del divano sono stile e confort, che possono essere rimarcati con l’ausilio di cuscini dal carattere forte secondo i tuoi gusti personali. Inoltre, proprio i cuscini ci permettono di dare un tocco di freschezza ogni volta che lo desideri, spendendo davvero poco.

Tende e tappeti per il salotto

Oltre al divano, tende e tappeti aiutano a ottenere uno stile personalizzato e un’atmosfera rilassante. A questo si aggiunge la loro funzionalità: le tende tengono lontano gli occhi indiscreti e i tappeti donano una sensazione di maggiore confort soprattutto quando in casa si cammina a piedi scalzi. Le tende, in particolare quelle dai colori chiari, rendono l’ambiente più luminoso e offrono l’idea di spazi ampi e quando fissate in alto, a ridosso del soffitto, creano la percezione di un salotto più alto. Anche i tappeti contribuiscono a dare il senso di un soggiorno più ampio, soprattutto quando sono grandi e proporzionati agli elementi come divani, poltrone, pouf. I tappeti sono, inoltre, molto utili per definire gli spazi in cui saranno collocati i mobili e gli accessori.

L’illuminazione da preferire per il salotto

In ogni stanza una parte fondamentale è giocata dall’illuminazione che può essere funzionale alle attività che si svolgono all’interno del soggiorno. Le luci soffuse e circoscritte delle abat-jour creano un’atmosfera rilassante adeguata a godere una buona lettura o un film seduti sul divano; un grande lampadario sospeso, invece, sarà perfetto per feste di famiglia o incontri importanti. Inoltre, lampade, punti luce e l’illuminazione in generale sono parte integrante dello stile di arredamento e aggiungono un tocco personale al soggiorno.

Gli accessori giusti per il salotto

Una volta arredato il soggiorno partendo dagli elementi più ingombranti (divano, tavolo, tappeti, parete attrezzata), puoi concentrarti su accessori e decorazioni soprattutto per pareti e angoli del soggiorno che sono rimasti vuoti. Un’idea originale che può contribuire a creare un angolo di pace è l’inserimento di piante e kokedama, per creare un piccolo giardino verticale o un angolo verde. Anche cuscini, soprammobili, quadri possono contribuire a completare il tuo arredamento non dimenticando stile e proporzioni.

Cristina Vinci

Cristina Vinci

Nata a Napoli ma, già da bambina, si trasferisce in diverse città italiane per scelte famigliari e per gli studi universitari, prima a Bologna e, poi, a Roma dove consegue la laurea specialistica in Marketing e Comunicazione di Impresa. Il marketing, in particolare l'aspetto digitale, diviene un forte interesse che Cristina prova sempre ad approfondire durante le esperienze lavorative. Nonostante i trasferimenti in altre città italiane, Napoli resta il suo punto debole; si appassiona alla sua storia e anche alle sue problematiche, in particolare legate all'ambiente e alla criminalità organizzata. Il posto che preferisce -afferma- è la sua cucina immersa nel profumo di un dolce appena sfornato, ma le piace anche la cura del giardino, tra piante e gatti, visitare i musei e spendere tempo al pc in cerca di offerte per volare in posti nuovi.

Potrebbero interessanti anche
La Redazione
  • Erika Di Cosimo
  • Verdiana Amorosi
  • Mariagrazia Roversi
  • Angela Agresta
  • Cristina Vinci
  • Madame de Stael
Chi siamo
Evergreen
  • Rimettersi in forma dopo i 50 anni

    15 Aprile, 2019Rimettersi in Forma dopo i Cinquant’anni

Guide
  • Dieta Chetogenica

    1 Maggio, 2019Dieta Chetogenica: facciamo chiarezza sul regime alimentare più discusso del momento

Corriere delle Dame è una Testata registrata al Tribunale di Roma n. Registrazione 84/2019 del 12/06/2019
Direttore Responsabile: Verdiana Amorosi
Copyright © 2020. Tutti i diritti riservati.